Prostituzione, Ps chiude centro massaggi

I poliziotti della Squadra Mobile di Ancona, coadiuvati dal Commissariato di Ps di Senigallia e dal Gabinetto Interregionale di Polizia Scientifica, hanno apposto i sigilli ad un centro massaggi di Senigallia, sottoponendolo a sequestro penale e notificando ad una 40enne cinese l'avviso di conclusione indagini: sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione i reati ipotizzati a suo carico. Le indagini sono partite nel marzo 2017 su denuncia di una ragazza sfruttata e hanno permesso di raccogliere un copioso impianto probatorio. La 40enne utilizzava il centro massaggi per sfruttare e favorire l'attività di giovani prostitute alle sue dipendenze. Il centro è stato monitorato per lungo tempo anche con audio-videoriprese interne: a frequentarlo parecchi avventori di ogni ceto sociale in cerca di pratiche e rapporti sessuali a pagamento, spesso anche con modalità bizzarre. Molti dei clienti, riconosciuti e identificati dagli investigato, sono stati convocati dalla Squadra Mobile per essere sentiti.

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Tolentino

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...